HomeNotizie precedenti| Albo on-line| Circolari |
top2

 La scuola

Segreteria

Didattica

Attività

Amministrazione trasparente


ISIS 'Il Pontormo' Empoli

pontormo

Aggiornato il 16/12/2019

contributo volontario delle famiglie  


 

miurAl momento dell'iscrizione alla prima classe e alle classi successive, l'istituto richiede alle famiglie un contributo volontario.
Il consiglio di Istituto spiega nel seguente documento perché è importante:  contributo volontario 

F.A.Q.     IL CONTRIBUTO VOLONTARIO: QUESTO SCONOSCIUTO!!!  PARTECIPA AL QUESTIONARIO GENITORI
Che cos’è il contributo volontario?
Il contributo volontario non è una tassa, ma un atto volontario da parte delle famiglie per incrementare la qualità dell’offerta formativa che la scuola mette a disposizione dei ragazzi. Se lo Stato tagliai fondi, la scelta è quella di tagliare anche le iniziative didattiche o chiedere un aiuto ai genitori, nello spirito di una fattiva collaborazione tra scuola e famiglie. Le risorse che arrivano dal Ministero consentono di gestire l’attività ordinaria della scuola, ma non permettono di coprire le spese di progetti che arricchiscano le proposte didattiche e sianodi sostegno allo studio. Ecco la necessità di ricorrere a risorse ulteriori, rivolgendosi alle famiglie degli studenti, che possono così beneficiare di un’offerta formativa sempre  più innovativa, stimolante e dinamica.
Perché versare il contributo?
Alcuni genitori e alunni si chiedono perché pagare tale contributo visto che è appunto “volontario”, quindi “non obbligatorio”. La progressiva restrizione della spesa pubblica costringe tutte le scuole statali a confrontarsi ogni anno con la scarsità di risorse disponibili. I fondi raccolti con i contributi volontari sono indirizzate ad interventi di ampliamento dell’Offerta Formativa. L’Istituto può offrire servizi migliori anche grazie al contributo che ciascun genitore versa alla scuola frequentata dal figlio. Se il contributo non venisse versato le attività integrative verrebbero eliminate o sarebbero a pagamento.
Come vengono utilizzati i fondi raccolti?
I fondi vengono destinati per legge(nota del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca n. 312, 20 marzo 2012) per:
 innovazione tecnologica:
- acquisto o noleggio di attrezzature informatiche, PC, videoproiettori, stampanti, cartucce, software,
- rinnovo dei materiali e dei sussidi didattici,
- laboratori, LIM e schermi smart interattivi presenti in tutte le aule,
- pagamento canoni e interventi di manutenzione e assistenza nei laboratori didattici; pagamento canone connessione internet;
- pagamento canone noleggio fotocopiatrici
  ampliamento dell’offerta formativa:
- progetti vari relativi alla didattica curricolare ed extracurricolare:
- pagamento esperti esterni,
- potenziamento progetti lingue straniere,
- fotocopie per produzione monografie, approfondimenti e verifiche,
- materiale e strumentazione varia ad uso collettivo per la realizzazione dei progetti didattici.

Senza fondi aggiuntivi i nostri ragazzi perderebbero quelle che sono delle occasioni importanti per arricchire la propria vita scolastica. Sarebbe una perdita per tutti.
Quanto versare?
Il contributo è formato da un’unica quota, costituita dall’importo annualmente deliberato dal Consiglio di Istituto. Le famiglie che lo desiderano possono però decidere liberamente di contribuire con importi inferiori o più elevati. Il  costo è meno di 1 euro per ogni giorno di scuola.
È detraibile?
Il contributo volontario scolastico è detraibile dalla dichiarazione dei redditi tramite modello 730 e modello Unico e prevede una detrazione di imposta pari al 19% poiché rientra nella fattispecie di erogazione liberale, ossia, nelle donazioni versate a favore di istituti scolastici di ogni ordine e grado, statali e paritari senza scopo di lucro.
Ai fini della detraibilità, però, il versamento di tali erogazioni deve essere eseguito tramite banca o ufficio postale.
Come vengono rendicontate le spese sostenute dalla scuola?
Il totale dei contributi versati dalle famiglie a titolo volontario viene rendicontato in modo accurato e trasparente nel Programma annuale e, ogni anno, a consuntivo, viene sottoposto  all’approvazione del Consiglio di Istituto e dei Revisori dei conti del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e del Ministero dell’Economia e delle Finanze. A fine anno scolastico, viene pubblicato nel sito web dell’Istituto http://www.ilpontormoempoli.edu.it/un prospetto riepilogativo dell’attività svolta (entrate complessive e utilizzo delle somme a disposizione) e delle ricadute sulla comunità scolastica. I rappresentanti dei genitori all'interno del Consiglio di Istituto si impegnano a riferire sull'uso a cui verranno destinati i fondi raccolti.

Se vuoi vedere i Progetti che saranno attivati per questo anno scolastico, CLICCA QUI
Grazie per il supporto che date alla NOSTRA scuola!

 

top


Istituto di Istruzione Superiore
 'Il Pontormo'


Portale Argo

Liceo Scientifico  
Liceo scientifico bilingue
Liceo scientifico con opzione scienze applicate

Liceo delle Scienze Umane
Liceo delle Scienze Umane con opzione economico-sociale


COD. MECC. FIIS027001
via Raffaello Sanzio 159

tel. 0571 944059
fax 0571 80299


COD. FISC. 82003530480

qualita'